blank

Patti: l’assessore regionale Ruggero Razza ha incontrato il dottor Francesco Saporito per la “vertenza Nemo”

Dopo aver iniziato lo sciopero della fame, per contestare la chiusura del “Nemo” di Messina – il centro che cura le persone affette da malattie neuromuscolari, come la Sla – Sclerosi Laterale Amiotrofica, la Sma – Atrofia Muscolare Spinale e le Distrofie Muscolari, ieri mattina il dottor Francesco Saporito ha ricevuto la visita dell’assessore regionale alla salute Ruggero Razza. 

Un incontro durante il quale l’assessore ha dato rassicurazioni sulla continuità assistenziale ai pazienti in tempi brevi. Riguarda al modello “Nemo”, dal punto di vista organizzativo, Razza non ha precisato se sarà rinnovata la convenzione con la fondazione “Aurora”. Saporito aveva richiesto alcuni giorni fa se fosse stato possibile che una struttura simile, anche in via sperimentale, potesse essere istituita all’interno dell’ospedale “Barone Romeo” di Patti. Razza ha promesso che farà personalmente un sopralluogo.

Per quel che riguarda il centro “Nemo”, tutto é in divenire e la situazione è più complessa di quanto appare, ma dalle parole dell’assessore si è evinto che sussiste l’interesse concreto affinchè la “vertenza” si normalizzi ed il centro continui ad operare nell’interesse dei malati, delle loro famiglie e della collettività. “A presto, spero di non deluderti”, questo il messaggio che ha inviato l’assessore al termine del confronto.

Per il resto Saporito e Razza hanno anche discusso in linea generale sulle potenzialità e sulle criticità presenti all’ospedale “Barone Romeo” di Patti.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp
blank