lunedì, Agosto 8, 2022

Ccr in provincia di Messina ed in Sicilia, ecco i progetti finanziati

baglieri-648x340

I comuni di Mazzarrà Sant’Andrea e Santa Lucia del Mela riceveranno fondi regionali per i centri comunali di raccolta in provincia di Messina. Erano stati inseriti nelle graduatorie provvisorie da parte dell’assessorato regionale dell’energia e dei servizi di pubblica utilità, sono stati confermati nelle graduatorie definitive e ora c’è stato l’annuncio da parte della Regione.

Il primo comune ha ottenuto 628 mila euro, inserito nella graduatoria degli impianti di nuova realizzazione all’undicesimo posto delle diciassette istanze che sono state finanziate per un totale di sedici milioni di euro. Il comune di Santa Lucia del Mela si è confermato al sesto posto dei tredici ammessi, per un totale di oltre 5 milioni di euro, per un progetto di adeguamento, ampliamento e potenziamento di un impianto di 430 mila euro.

Per il resto in provincia di Agrigento sono stati finanziati nuovi progetti a Casteltermini, Castrofilippo, Eraclea Minoa e Alessandria della Rocca, in provincia di Caltanissetta Gela, Resuttano e Riesi, in provincia di Catania Piedimonte Etneo, Aci Catena e Palagonia, in provincia di Enna Gagliano e Castelferrato, in provincia di Palermo Misilmeri, Contessa Entellina e Baucina, poi Acate, in provincia di Ragusa e infine Trapani.

Saranno potenziati i ccr dei comuni di Menfi, Sciacca e Burgio nell’agrigentino, Butera in provincia di Caltanissetta, Bronte nel catanese, Piazza Armerina in provincia di Enna, Termini Imerese e Cefalù in provincia di Palermo, Francofonte e Sortino nel Siracusano e Modica e Pozzallo, in provincia di Ragusa.

«Un ulteriore tassello – sottolinea l’assessore regionale al ramo Daniela Baglieri – messo in campo dal collega Alberto Pierobon e da noi completato, per migliorare, ancora di più, la gestione dei rifiuti nei territori, garantendo un servizio più efficiente per i cittadini. Con i nuovi Centri, o con il potenziamento di quelli esistenti, i Comuni potranno incentivare la raccolta differenziata per procedere a un definitivo cambio di passo nel sistema di smaltimento nell’Isola».

Facebook
Twitter
WhatsApp