blank

Milazzo: ricorso dei comuni su AIA della Raffineria, il Tar ha accolto la sospensiva

Accolta la richiesta di sospensiva e fissazione dell’udienza di merito al 17 novembre 2021. Così hanno deciso i giudici della seconda sezione del Tar di Catania, con propria ordinanza, nel ricorso proposto dai comuni di Merì, Monforte San Giorgio e Santa Lucia del Mela, rappresentati dall’avvocato Antonio Sottile; sono opposti a svariati ministeri e nei confronti della Raffineria di Milazzo.

Hanno chiesto l’annullamento del decreto del Ministro della Transizione Ecologica del 3 marzo 2021 sul riesame del decreto del Ministro dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare di autorizzazione integrata ambientale per l’esercizio della raffineria della società Raffineria di Milazzo. Il Tar ha accolto la sospensiva e ha fissato l’udienza di merito alla data del 17 novembre prossimo.

Lo stesso organo amministrativo di primo grado non ha invece accolto la sospensiva nella vicenda che vede contrapposti un’azienda rappresentata dall’avvocato Nunzio Condorelli Caff e l’assessorato regionale territorio e ambiente. Il ricorso riguarda la richiesta di annullamento del decreto dell’assessorato regionale territorio e ambiente del 9 febbraio 2021 sul progetto del centro di recupero di rifiuti inerti non pericolosi in procedura semplificata da realizzare in contrada San Giovanni di Castel di Lucio, proposto dall’azienda ricorrente. Per il Tar, pur impregiudicata ogni più approfondita valutazione nel merito della controversia, non ci sono i presupposti per accogliere la richiesta di domanda cautelare.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp
blank