blank

Sant’Agata di Militello – Parcheggio a due elevazioni, interrogazione della minoranza

I consiglieri comunali di Sant’Agata di Militello Giuseppe Puleo, Antonio Vitale e Nunziatina Starvaggi, hanno presentato un’interrogazione al sindaco Bruno Mancuso sulla costruzione di un parcheggio a due elevazioni tra la via Peschiera e la via Cappuccinelli, inserito nel Piano Triennale delle opere pubbliche.

Di seguito l’interrogazione completa.

“PREMESSO

Che il Comune di S. Agata Militello (ME), ha rilasciato una concessione edilizia in data 21/11/2019 “Ristrutturazione edilizia mediante demolizione e ricostruzione di un edificio e completamento all’interno della zona BC4 via Pescheria del P.P. Br, nell’area compresa tra la Via Peschiera Via Cappuccinelli”

Considerato

Che nel Piano Triennale delle Opere Pubbliche 2021 /2023, da circa 25 anni, è inserito il “Progetto dei lavori di costruzione di un parcheggio a due elevazioni tra la via Peschiera e la via Cappuccinelli”, da realizzare proprio nell’area di cui alla predetta concessione edilizia. 

Che  l’amministrazione dell’epoca, aveva individuato tale area al fine di realizzare un parcheggio situato all’interno del centro storico, a ridosso di Piazza Consolo da un lato,  adiacente a Piazza Castello ed a soli 30 metri dal Lungomare, quindi in posizione strategica anche al fine di favorire lo sviluppo urbano 

Ritenuto

Che un’amministrazione attenta e lungimirante non può privarsi di un parcheggio in pieno centro storico al servizio di tutta la collettività, permettendo di contro forme di cementificazione sproporzionate ed inopportune; 

Che nella città da più parti vengono rilevate criticità dell’intervento in questione e vengono segnalata incongruenze, difformità ed anomalie che meritano di essere approfondite;

Tutto quanto premesso e considerato e ritenuto i consiglieri Comunali.

INTERROGA IL SINDACO PER SAPERE

1) Come si è potuta rilasciare una concessione edilizia su un’area già destinata a parcheggio pubblico d’interesse collettivo e inserita nel Piano Triennale delle opere pubbliche 2021/2023 al n° 38;

2) Se è vero che il progetto presentato non tiene conto degli allargamenti previsti nel PRG e nel Piano Particolareggiato;

2) Se risulta vero che, in particolare, il fabbricato oggetto della suddetta concessione edilizia, da lato via Peschiera occupa degli spazi destinati all’allargamento della strada;

3) Se risulta vero che, senza alcun titolo, su uno spazio pubblico è stato realizzato uno scivolo a servizio del fabbricato;

4) Se risulta vero che l’altezza viene computata a partire dell’altezza massima dell’aiuola e non dalla linea di terra, coincidente con la strada denominata via Cappuccinelli;

5) Se risulta vero che la verifica degli spazi interni è stata fatta senza tenere conto degli allargamenti della sede stradale di via Cappuccinelli e pertanto nella verifica dell’area scoperta deve essere esclusa la superficie destinata all’allargamento anzidetto, con ripercussioni nelle larghezze dei lati dei perimetri chiusi ai fini della definizione dei medesimi spazi;

6) Se la concessione edilizia rilasciata, rispetta le norme di attuazione del regolamento edilizio e se è stata rilasciata con titolo abilitativo ovvero con silenzio assenso e da quale funzionario, indicando altresì il nominativo dell’istruttore.

7) Se risulta vero che le precedenti istruttorie compiute dai vari funzionari portano pareri non favorevoli. 

8) Quale iniziative il Sindaco e l’Assessore competente intendono assumere a seguito delle incongruenze ipotizzate nella presente interrogazione;

 Si chiede risposta scritta ed iscrizione al primo Consiglio Comunale utile.”

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp
blank