blank

Sicilia – AstraZeneca, la grande confusione: prima Open Day per gli Over 18, adesso la sospensione per gli Under 60

Un vaccino, quello AstraZeneca, raccomandato per le persone over 60, che viene somministrato anche ai giovanissimi in occasione di diversi Open Day per “accelerare” sulla campagna vaccinale.

L’ultimo, organizzata dalla regione siciliana proprio ieri, con tutti gli over 18 che potevano recarsi in qualsiasi hub per ricevere la prima dose di AstraZeneca, o in alternativa Johnson&Johnson.

Poi ieri sera, la tragica notizia della 18enne di Genova, Camilla Canepa, deceduta dopo una trombosi al seno cavernoso e conseguente emorragia cerebrale. Aveva fatto il vaccino Astrazeneca lo scorso 25 maggio, in occasione di un Open Day.

Questa morte cambia tutto. Già nei giorni scorsi la sorte di Camilla aveva amplificato i dubbi, nella comunità scientifica e non, sull’opportunità di somministrare questo tipo di farmaco ai giovani e in particolare alle giovani donne.

La scelta di mettere in mano competenze tecnico/scientifiche alla politica si sta rivelando un netto autogol. Il Comitato Tecnico Scientifico già dallo scorso marzo aveva raccomandato di somministrare AstraZeneca agli over 60, visti alcuni casi di trombosi che avevano colpito in particolare donne under 40.

Il CTS non è stato però ascoltato fino in fondo e le regioni, con le scorte che avanzavano, avevano deciso di “liberarsene” grazie agli open day, sfruttando la grande voglia di vaccinarsi dei più giovani, per i quali il vaccino rappresenta la strada verso la libertà dopo un anno e mezzo di restrizioni.

Adesso il Ministero della Salute, in attesa del parere del CTS, sceglierà se imporre il divieto per gli Under 60 in tutta Italia e dovrà decidere anche sulla somministrazione dei richiami, per chi aveva già ricevuto la prima dose.

Nella tarda serata di ieri la Regione Siciliana, tramite una circolare dell’Assessorato alla Salute prova a metterci una pezza, sospendendo AstraZeneca per gli under 60.

La stessa Regione che durante il giorno aveva lanciato l’open day proprio con AstraZeneca per gli over 18. Open Day che continueranno però con il vaccino Johnson&Johnson. La confusione regna sovrana. L’incertezza e le continue gaffe comunicative sono all’ordine del giorno e non fanno che dare vigore ai no-vax e spaventare maggiormente gli indecisi.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp
blank