martedì, Dicembre 6, 2022

Palermo: oltre 50 “pro loco” costituiscono “Ente Pro Loco Sicilia”. 14 sono messinesi

ente pro loco sicilia

Tortorici, Mistretta, Galati Mamertino, Basicò, Floresta, Gioiosa Marea, Librizzi, Roccavaldina, S. Teresa di Riva, Tusa, Venetico, Vulcano, S. Marco d’Alunzio e Nomos Di Manno Barcellona Pozzo di Gotto sono tra le oltre 50 Pro Loco pronte per la promozione turistica dell’Isola.

Si è svolta presso la ex Chiesa San Mattia ai Crocifieri, la presentazione dell’Ente Pro Loco Sicilia Ets. Le Pro Loco aderenti, hanno tenuto, inoltre, l’assemblea generale che determinerà l’organizzazione operativa iniziale sul territorio Regionale. Una struttura snella e innovativa, una presenza capillare sui territori, una serie di servizi efficaci ed orientati al supporto delle singole Pro-Loco. Tutto questo e molto altro sarà Epl Sicilia (Ente Pro-Loco Sicilia). Quest’ultimo ha l’obiettivo ambizioso di rappresentare il punto di riferimento per le associazioni iscritte, fornendo assistenza e formazione costante, al fine di aiutarle a svolgere al meglio la propria mission statutaria. Un mondo che proprio in questo periodo sta cambiando radicalmente e che vedrà le Pro-Loco protagoniste di un salto di qualità non indifferente, dettato dalla riforma del Terzo Settore in corso di attuazione. In questa fase così delicata, Epl Sicilia si impegna ad accompagnare le proprie iscritte lungo tutto il processo di transizione e di adeguamento degli Statuti, fino all’inserimento nel registro regionale, annullando di fatto ogni problematica legata alla mancanza di informazioni. Il Presidente del nuovo Ente, Salvo Zappalà, che guida da tempo immemorabile la Pro Loco di Giarre (CT).

«Siamo consapevoli – ha detto Zappalà – delle scommesse che quotidianamente le Pro Loco sono impegnate a soddisfare e proprio per questo Epl Sicilia strutturerà una rete fatta di esperienze, professionalità e progettualità, funzionale al mondo associativo. Partiamo con un gruppo consistente di adesioni – prosegue il presidente – Ente Pro Loco Sicilia non sarà una organizzazione a scatola chiusa ma accoglierà dai vari territori siciliani le istanze per una vera e propria idea di promozione, attraverso l’ascolto, la partecipazione, la democrazia interna, lo scambio di valori». Ma il progetto è molto ambizioso.

“Stiamo guardando alla Sicilia – ha detto Pasquale Ciurleo, presidente nazionale del sidalizio – con grande interesse per avviare un progetto che ci vede impegnati in prima persona, allo scopo di avviare un piano promozionale del nostro territorio che tante peculiaritá manifesta. Una ricorsa importante che deve essere meglio conosciuta”. Numerosi sono stati, dunque, i rappresentanti delle varie località siciliane delle nove province pronte a scommettersi in prima persona per ripartire.

Facebook
Twitter
WhatsApp
  • blank
  • blank