venerdì, Maggio 27, 2022

S. Stefano Camastra si prepara alla 14ma edizione della “Gran fondo della Ceramica”

IMG-20210503-WA0047

Un appuntamento che manca da due anni e che segna un’ottima ripartenza, all’insegna dello sport per la città delle ceramiche. S. Stefano di Camastra si sta , infatti, preparando alla quattordicesima edizione della Gran Fondo della Ceramica che, il prossimo 23 maggio, dopo un anno di sosta forzata causa covid, riporterà il grande popolo dei ciclisti a pedalare sullo spettacolare percorso compreso tra S. Stefano di Camastra, Mistretta e S. Agata Militello.

“La Gran Fondo della Ceramica è da sempre soprattutto una grande festa di sport, un evento all’insegna della passione condivisa per la bicicletta, una sorta di rito laico che, neppure nell’anno della pandemia, rinuncerà alla sua liturgia” si legge sulla pagina Facebook dedicata all’evento, organizzato dal Bici Club Stefanese. “Abbiamo organizzato una grande rassegna nel rigoroso rispetto dei più elevati standard di sicurezza –  comunica via social Fausto Catanzaro del Bici Club Stefese- dal village al pasta party (in modalità “take-away”), dai ristori alle premiazioni, tutto è stato studiato per preservare la salute dei nostri concorrenti.
Ma, pur con tutte le cautele del caso, non si correrà certo in un clima ‘militarizzato’. La Gran Fondo della Ceramica, nel rispetto della sua tradizione, sarà comunque una grande festa di sport”.
“Faremo tutto nel rigoroso rispetto delle regole, suddividendo per colori le varie zone della corsa, garantendo la misurazione della temperatura, il distanziamento, la segnaletica e l’utilizzo delle mascherine – aggiunge Catanzaro – Il cosiddetto ‘pasta party’ sarà allestito con la modalità del ‘take-away’, ovvero con dei sacchetti pre-confezionati e perfettamente sigillati. Anche il numero dei ristori non cambia, tranne al traguardo dove gli atleti andranno direttamente al pasta party, cambierà invece ciò che gli atleti troveranno perché, anche in questo caso, troveranno tutto sigillato.
Ricordiamo a tutti i partecipanti che per accedere alle diverse zone in cui è stata suddivisa la location della manifestazione, è necessario indossare la mascherina e consegnare l’autocertificazione Covid 19 debitamente compilata.
Per questo, il nostro invito è quello di venirci a trovare senza alcun timore. Il prossimo 23 maggio troverete i più alti livelli di sicurezza, paesaggi unici e il nostro tradizionale spirito di accoglienza e di ospitalità”. Conclude.

Facebook
Twitter
WhatsApp