blank
Foto diocesi di Agrigento

Rosario Livatino, il giudice ragazzino, domenica sarà proclamato Beato

Domani sarà proclamato beato il giudice Rosario Livatino, martire in nome della fede. La sua figura, in qualche modo è legata a fatti e persone della provincia di Messina.

Nel 1993 il vescovo di Agrigento, Carmelo Ferraro, già vescovo della diocesi di Patti ha incaricato la professoressa Ida Abate, insegnante del giudice, di raccogliere testimonianze per la causa di beatificazione.

Il 19 luglio 2011 è stato firmato dall’arcivescovo di Agrigento, Francesco Montenegro, già vescovo ausiliario a Messina, il decreto per l’avvio del processo diocesano di beatificazione, aperto ufficialmente il 21 settembre 2011.

Infine Roberto Saieva, magistrato che lavorò con Livatino, ha diretto la procura della repubblica di Patti, mentre l’ex assessore di Milazzo Salvatore Presti ha dedicato a Livatino un docufilm dal titolo Luce Verticale. Padre Pio Sirna, parroco della parrrocchia diu San Giorgio di Gioiosa Marea, ha scritto un libro su Livatino. Identità, martirio e magistero

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp
blank
blank
blank