giovedì, Dicembre 1, 2022

Calcio – In Serie D vince e vola a +6 l’ACR Messina. Il Città di Sant’Agata sconfitto dal Paterno per 0-1

Foto Facebook ACR Messina
Foto Facebook ACR Messina

Turno infrasettimanale di Serie D che arride all’ACR Messina, che batte il Dattilo per 2-1 al Franco Scoglio e allunga a +6 sulle dirette inseguitrici, portandosi a un passo dalla Serie C.

Priva dello sfortunato Addessi, che salterà il resto della stagione per infortunio, la squadra di Mister Novelli gioca un primo tempo al rallentatore, fermata sullo 0-0 da un buon Dattilo.

Emozioni e gol tutte nella ripresa: all’8 minuto la svolta con una precisa punizione di Aliperta che si insacca proprio all’incrocio dei pali. Al 22’ arriva il raddoppio, con Cunzi, al secondo gol consecutivo dopo essere atterrato a Messina. Corner battuto dal solito Aliperta e Cunzi trova la rete di testa.

Al 92′ è Di Giuseppe, che colpisce di testa su cross di Pace, ad accorciare le distanze per il Dattilo. Brivido finale sulla punizione di Sekkoum, con Caruso attento a respingere.

L’Acr resiste e festeggia una vittoria pesantissima per 2-1 che vale un’altra grossa fetta di promozione. Sei i punti di vantaggio sulla Gelbison, sette sull’Fc. Può essere stato davvero il mercoledì della svolta.

L’altra formazione messinese viene infatti fermata sullo 0-0 dalla Cittanovese. Primo tempo giocato a ritmi altissimi: tra i locali è insidioso Crucitti, mentre l’Fc va a più riprese vicino al vantaggio con Agnelli, Piccioni, un ispirato Arena, e Coria, che sfiora il palo. Nella ripresa, nonostante il valzer di cambi, la spinta offensiva degli ospiti, comunque protagonisti di una delle migliori prove stagionali, cala alla distanza.

Sanguinosa invece la sconfitta interna del Città di Sant’Agata contro il Paternò. Nello scontro diretto ad avere la meglio sono i catanesi con la rete dell’orlandino Fabrizio Bontempo al 26’ della ripresa. La formazione di Giampà rimane al quart’ultimo posto in classifica con 27 punti.

Facebook
Twitter
WhatsApp