Calcio – In Serie D l’FC Messina batte 5-1 il Sant’Agata, vince anche l’ACR capolista

Foto Marco Familiari
Foto Marco Familiari

Si ferma a Messina contro il Football Club la serie positiva del Città di S. Agata. Dopo 7 risultati utili consecutivi, la squadra di Giampà viene sconfitta con il punteggio di 5-1. Una vittoria netta per il Messina, che vanno a segno con 5 giocatori diversi.

La squadra di Costantino apre le marcature con un rigore abbastanza dubbio, trasformato dal solito Francesco Lodi al 18′. il raddoppio arriva poco dopo la mezzora: dopo gli sviluppi di un corner per il Città di Sant’Agata i locali ripartono in contropiede con Arena che si fa tutto il campo prima di servire Bevis che batte l’incolpevole Ferrata. Gli ospiti sono abbastanza provati e subiscono anche il 3-0 alla fine del primo tempo con un tiro potente di Piccioni.

Nella ripresa timidi segnali di risveglio del Sant’Agata, che trova la rete del momentaneo 3-1 con un bel colpo di testa siglato da Mbengue. A quel punto i biancazzurri ci credono e si riversano in attacco, ma al 63′ arriva il poker dell’Fc Messina con un facile top-in di Bianco, il più lesto ad arrivare sul pallone respinto da Ferrara.

A risultato acquisito arriva poi la rete più bella della giornata, siglata da Carbonaro: stop di petto e rovesciata che bacia la parte bassa della traversa prima di insaccarsi in rete. Un gol magistrale, da applausi. Nulla comunque è compromesso per i ragazzi di mister Giampà, mentre l’FC Messina continua a inseguire la capolista ACR, anche oggi vittoriosa.

Gli uomini di mister Nino Novelli si impongono con un netto 3-1 sul campo del Castrovillari, facendo un altro passo verso la Serie C. Pratica risolta già nel primo tempo, con le reti di Bollino al 19′ e del neo acquisto Cunzi, in gol all’esordio al 27′, che sigla una bella azione corale in contropiede portando i suoi sullo 0-2. Ad inizio ripresa la terza rete dell’ACR con Foggia, al 15° gol stagionale. I locali accorciano con Emmanouil, ma non basta. L’ACR rimane al primo posto in classifica con 53 punti, seguito dall’FC Messina con 48, quando mancano 9 giornate al termine.

In Eccellenza intanto, ripresa dopo circa 6 mesi di stop, torna subito alla vittoria l’Igea 1946, che batte il Palazzolo per 2-0 al D’Alcontres. Decidono il match già nel primo tempo  Isgrò e Biondo. Nella ripresa Dall’Oglio, autore di una prestazione autoritaria in difesa, fallisce dal dischetto il 3-0. Il Palazzolo invece resta in dieci per l’espulsione di Diallo (brutto fallo su Tricamo). Gli ultimi venti minuti sono pura accademia e l’IGEA può portare a casa i primi tre punti del 2021.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp