martedì, Luglio 23, 2024

Il classe 2003 Vincenzo Cardella, esterno sinistro dell’Acquedolci, firma con l’ASDRotonda

cardella 2

E’ ufficiale: Vincenzo Cardella, amastratino, classe 2003 esterno sinistro e mancino puro, lascia la maglia dell’Acquedolci, che milita in Eccellenza e vola nel potentino, dove ha firmato il contratto con ASD Rotonda, facendo il salto in un società la cui prima squadra gioca in serie D e punta alla promozione al campionato di serie C.

Un risultato meritato sul campo, dove Vincenzo sin da piccolissimo ha espresso le sue doti, già da quando aveva soltanto 10 anni e ha iniziato a tirare calci al pallone con il Due Torri di Brolo, e raggiuto grazie anche al supporto di papà Antonio e, soprattutto di mamma Rosanna, che  hanno seguito passo dopo passo il giovane talento, nel suo percorso verso questo primo importante obiettivo.

Borsone in mano, impegno e costanza, dopo il DueTorri Vincenzo torna a Mistretta, dove ha giocato per due anni nei giovanissimi. Nel 2018 passa all’OR.SA Promosport di Barcellona guidata dal mister Nino Bucca, dove gioca nel campionato regionale Jouniores. Nel 2019 torna poi a Mistretta, ma subito in prima squadra, dove appena sedicenne affronta il campionato di prima categoria esprimendo al massimo le sue qualità. Vincenzo viene, infatti, premiato come il miglior giovane del campionato di prima categoria 2019/2020, proposto proprio da Antenna del Mediterraneo e da TeleNebrodi. Non passa inosservato Cardella e ad agosto 2020 viene tesserato dall’ASD-Acquedolci. La stagione sarà stoppata dal covid-19 e oggi la società biancoverde, nonostante la possibilità di riprendere il campionato, ha deciso nei giorni scorsi di non tornare in campo. Tra i giocatori che lasciano la società tirrenica anche Ninni Carrello che va all’Igea Virtus, e Juan Nellar, passato al Fasano in serie D e Vincenzo Cardella al Rotonda.

“Tra tutti i ragazzi, trasferiti in altri club, vogliamo aprire una bella parentesi, su Vincenzo il più piccolo del gruppo.” Scrive in una nota su facebook la società “Il ragazzo già a giugno era stato adocchiato dal nostro segretario Walter Nicosia che, avendolo seguito più volte durante il campionato di prima categoria, ne tesseva le lodi alla dirigenza, stessa indicazione era pervenuta dal nostro DS Granata. L’ASD Acquedolci muovendosi prima di tutti era riuscita a mettere le mani sul gioiellino e, grazie soprattutto al Mistretta Calcio, lo aveva portato in eccellenza alla corte di Perdicucci.

In soli tre mesi il ragazzo ha mostrato, sotto la guida sapiente del mister, di avere una crescita tecnica e tattica importante. Durante il corso della stagione è stato prevalentemente utilizzato come esterno basso ed è sicuramente risultato qualitativamente sopra la media dei Juniores visti in eccellenza. Vincenzo è un ragazzo che ama lavorare e allenarsi per migliorare costantemente le proprie qualità fisiche e tecniche e siamo sicuri che il Rotonda, allenata da un ottimo mister, sia la società che possa valorizzare il suo talento al meglio e che lo sappia far maturare con tranquillità, potenziandone i punti di forza. “ continua la nota “Noi conoscendolo possiamo solo consigliare di scommettere sul suo talento e sulla sua maturità sapendo che è un giocatore di grande prospettiva ed un ottimo investimento.”. Ha visto, dunque, lungo il suo procuratore, il gioiosano Francesco Marino, che lo sta guidando, con professionalità e senso di paterna protezione, nel difficile mondo del calcio.

A Vincenzo, che compirà 18 anni soltanto il 15 dicembre prossimo l’ “in bocca al lupo” dell’ASD Acquedolci a cui segue anche quello della redazione di AMNotizie.

 

 

Facebook
Twitter
WhatsApp