blank

“Patti e Diritti”: Sul nuovo prg deliberi il nuovo consiglio comunale!

Così come aveva già annunciato il rappresentante del movimento “Siciliani Liberi” di Patti Enzo Natoli nel luglio dello scorso anno, anche il presidente dell’associazione culturale “Patti e Diritti” di Patti Fabrizio Trifilò ritiene che sul prg debba deliberare il nuovo consiglio comunale e la nuova amministrazione.

Una deduzione ovvia, determinata dal fatto che si è ormai alla fine del mandato e dunque ad ottobre i cittadini dovranno decidere che dovrà governare la città per i prossimi cinque anni. Ma l’avvocato Trifilò è andato oltre, inviando un’istanza al rup del pug – che ha sostituito il prg e cioè il piano urbanistico generale geometra Antonino Cusmà Piccione; è stato evidenziato come sussistano dubbi di legittimità sulla procedura adottata dal comune pattese, sia perchè l’atto di indirizzo non è di facile lettura per i cittadini e poi perchè non sono stati adottati gli studi propedeutici e le linee guida della legge regionale 19 del 2020.

Motivi di opportunità, ha scritto ancora Trifilò, imporrebbero l’adozione del nuovo pug, dopo l’adozione del piano territoriale regionale e del piano della Città Metropolitana di Messina. In ogni caso, pur premettendo tutto questo, l’associazione ha voluto sottolineare suggerimenti e proposte su centro storico, commercio ed attività produttive, infrastrutture e servizi generali, agricoltura, verde urbano e turismo.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp
blank