laccoto
Foto AMnotizie

“No incompiute, si ad una rete viaria moderna!”

Davvero non si avverte la necessità di aggiungere un’altra opera al lungo elenco di incompiute siciliane. C’è invece l’esigenza, dal punto di vista dello sviluppo economico, occupazionale e turistico di ultimare l’intervalliva Patti – Taormina, oltre che accrescere la rete viaria interprovinciale”.

E’ il commento del deputato regionale Giuseppe Laccoto che interviene in merito al dibattito politico sul completamento della superstrada che servirebbe a collegare la costa tirrenica a quella ionica.

“Tutti riconosciamo l’importanza per la Sicilia di potenziare la propria viabilità e di creare una rete di infrastrutture moderna e funzionale alla crescita dei territori. Ben vengano, quindi, tutte le iniziative che vanno in questa direzione senza guardare al campanile, ma non bisogna cadere nell’errore di innescare una guerra tra poveri, ha affermato ancora l’onorevole Laccoto. Credo che sia giusto prioritariamente reperire risorse per il completamento della Patti – Taormina già realizzata nei primi due lotti e il cui iter, ricordiamo, è stato avviato nel 1988 dall’allora Provincia Regionale di Messina. Al tempo stesso, conclude Laccoto – si può e si deve pensare a migliorare i collegamenti viari già esistenti o a crearne di nuovi nel contesto di un progetto armonico di sviluppo che guardi alla provincia messinese via nel suo complesso e non a compartimenti stagni: si cresce insieme”.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp
blank