blank

Coronavirus – Area tirrenico-nebroidea: casi sospetti in aumento e ritardi per i tamponi molecolari

Non accenna a scendere la curva dei contagi nel territorio tirrenico-nebroideo. Mentre si registrano diversi casi positivi al test rapido, faticano, invece, ad arrivare gli esiti dei test molecolari a causa di un sovraccarico di lavoro dei laboratori ospedalieri deputati a processarli.

Scendono a 49 gli attuali positivi a Capizzi, ma a complicare la situazione c’è un focolaio scoppiato all’interno della Casa di Riposo San Giacomo. Positivi al test rapido 21 anziani e 7 operatori, tutti posti in quarantena presso la stessa struttura, in attesa dei risultati molecolari.

Buone notizie, invece, da S. Fratello, dove si registrano 16 guarigioni che fanno scendere gli attuali positivi da 79 a 63 e con un solo soggetto positivo al tampone rapido. Oltre 70 i test rapidi effettuati ieri nella campagna di screening sulla popolazione, tutti negativi.

Chiusa la scuola materna di Piano Botte a S. Stefano di Camastra, dove è si verificato un caso di positività al test rapido. Immediata l’attività di tracciamento disposta dalle autorità. Nella città delle ceramiche sono 7 i casi accertati e 8 quelli sospetti, risultati positivi al test rapido, tra cui anche un minore.

Anche a Sinagra a preoccupare sono i casi rilevati nella scuola elementare di Gorghi, 4, in tutto. Si tratta di due alunni e due insegnanti. Sono 8 in tutto le persone positive al tampone molecolare. Si attende ora l’esito dei tamponi molecolari di conferma per due cittadini risultati positivi ieri ai test rapidi, nello screening organizzato dall’USCA e di quelli a cui si sono sugli studenti di alcune classi della scuola di Gorghi e sui loro familiari.

Situazione bloccata a Mistretta, dove una quarantina di persone attende di conoscere l’esito del tampone molecolare che tarda ad arrivare. Si tratta di persone risultate positive al test rapido, ma mancano all’appello anche i test di controllo eseguiti su pazienti che risultano tra i positivi ufficiali.  Lentezze che hanno scatenato vive proteste. Sono 52 gli attuali positivi nel comune amastratino e 3 i soggetti affetti da covid-19 ricoverati in ospedale, di cui uno ancora in terapia intensiva.

Diffusione del covid-19 tutto sommato circoscritta, invece a S. Agata Militello, dove gli attuali positivi sono 31, con una 20 di persone in isolamento e soltanto 2 in attesa di riscontro al tampone molecolare, dopo essere risultate positive al test rapido.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp
blank
blank
blank