blank

Tripi, disposta variante per la messa in sicurezza di emergenza dell’ex discarica di contrada Piani

Sarà rimodulato il progetto di messa in sicurezza di emergenza dell’ex discarica di contrada Piani di Tripi; i lavori, che sono in itinere, necessitano di alcuni interventi, per cui si è proceduto ad approvare una perizia di variante e suppletiva.

Sono state previste nuove opere per l’estrazione e lo stoccaggio del percolato, in quanto i silos di stoccaggio sono vetusti e fatiscenti; poi saranno rimossi i rifiuti presenti all’esterno della vasca principale, per posizionarli sulla calotta della vasca e incapsularli all’interno. Sarà sistemato un impianto per monitorare le condizioni del tempo, che potrebbero far aumentare il battente idraulico del bacino di guardia della vasca posizionata sotto i silos di stoccaggio provvisorio; è stato previsto un impianto di videosorveglianza del sito e l’adeguamento degli oneri della sicurezza al protocollo Covid-19.

E’ stata la Città Metropolitana di Messina ad autorizzare la perizia di variante e suppletiva redatta dal direttore dei lavori ingegnere Salvatore Zaccaro nei limiti del 10% del finanziamento; il costo della variante è di oltre 97 mila euro, determinando un nuovo importo totale di oltre 1.400.000 euro, che troverà copertura finanziaria nelle somme a disposizione dell’amministrazione. I lavori, che sono tuttora in corso, li sta eseguendo l’ati “Ediltecnica Costruzioni srl” – “Ecorecuperi srl” di San Cataldo. Preliminarmente era stato redatto il progetto del piano di caratterizzazione per le analisi del suolo e per le acque superficiali del sito, attività propedeutica ai lavori di messa in sicurezza.

Il sito è stato realizzato dalla città di Messina, a seguito di accordi con il comune di Tripi; è divenuto saturo nel 2003 e fino ad oggi è stata la Città Metropolitana di Messina a provvedere alla gestione e manutenzione.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp
blank