venerdì, Maggio 27, 2022

Concluso il precariato a Barcellona PG e Milazzo

barcellona

Tempo di stabilizzazione in diversi comuni. A Barcellona Pozzo di Gotto il percorso di stabilizzazione si è completato con l’assunzione di 38 lavoratori Asu a tempo indeterminato e con contratto part time a 18 ore, sottoscritto nell’aula consiliare di Palazzo Longano alla presidenza del sindaco Pinuccio Calabrò, del segretario generale Giuseppe Torre e della responsabile della segreteria comunale, Lorenza La Malfa. In mattinata la giunta aveva approvato la delibera con la quale veniva ratificata la graduatoria definitiva.

Soddisfazione è stata espressa dal sindaco Pinuccio Calabrò che ha ammesso con onestà che il traguardo sarebbe stato comunque raggiunto, indipendentemente dall’esito delle scorse amministrative, visto che la stabilizzazione era stata obiettivo dichiarato da tutti i candidati in corsa. Spazio al ricorso di Armando Sottile, funzionario del Comune recentemente scomparso. Un ricordo è stato tracciato dall’assessore Filippo Sottile che ha voluto ricordarlo.

Il segretario generale Giuseppe Torre ha invece rivolto un pensiero alla memoria del sindacalista Cisal Santino Paladino. Lo stesso aveva rappresentato gli interesse dei lavoratori durante le riunioni preliminari relative all’iter di stabilizzazione. Un iter avviato grazie al lavoro della Giunta Regionale e al preciso impegno dell’onorevole Bernadette Grasso. Dopo oltre trent’anni, il precariato va in archivio anche a Milazzo, dove 153 contrattisti possono finalmente festeggiare un fine anno sicuramente indimenticabile. Tutti i contratti a tempo indeterminato sono di 24 ore settimanali.

Emozione e commozione avvertite in aula consiliare al momento della firma dei contratti alla presenza del Sindaco Pippo Midili e del segretario generale Andreina Mazzù per avere potuto finalmente raggiungere questo traguardo. Il primo cittadino si è detto soddisfatto, ricordando di avere condiviso con queste persone gli ultimi undici anni, da assessore prima, da consigliere di opposizione poi ed oggi da Sindaco. Buon 2021 agli ex precari, dico che insieme ce l’abbiamo fatta”. Il sindaco ha tenuto anche a sottolineare ch,e grazie all’approvazione del bilancio di previsione 2020/2022, non solo è stato possibile regolarizzare la posizione dei precari ma si è permesso all’ente municipale di essere perfettamente in linea con gli strumenti finanziari, ponendo anche fine al lungo commissariamento regionale.

Facebook
Twitter
WhatsApp