Messina. Il Covid-19 si porta via un uomo di 40 anni. Nei giorni scorsi era morta la madre, grave il padre

policlinico di messina

La vita di un’intera famiglia sconvolta dalla ferocia del Covid-19 che si è accanito sui suoi componenti. Al Policlinico di Messina, la notte scorsa, è deceduto un uomo di 40 anni, Vincenzo Crisafulli. Era impiegato della ditta di pulizie che opera all’interno dell’ospedale “Piemonte”. E’ la trentesima vittima del Covid del mese di dicembre. Cinque giorni fa, nel reparto di terapia intensiva dove Vincenzo è spirato, è venuta a mancare la madre. E, sempre lì, suo padre sta lottando contro il coronavirus, in gravi condizioni. Positivo anche il fratello di Vincenzo Crisafulli. Un dramma che ha colpito un’intera famiglia e che deve necessariamente far riflettere ciascuno di noi sulla necessità di mantenere alta la guardia, di non abbassare le difese, di atteneresi scrupolosamente alle regole. Lo dobbiamo a noi stessi, ma lo dobbiamo anche e soprattutto ai nostri cari.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp