blank
Discarica di Ponente

Discarica di Ponente, Villarosa e Floridia: “Dichiarato stato emergenza e stanziati 2,1 milioni di euro”

blank
«Ci spiace che molti, forse volutamente, non siano informati a dovere sul nostro impegno relativo agli interventi per la discarica di Milazzo perché con il Consiglio dei Ministri n.68 del 22 ottobre è stata deliberata la dichiarazione dello stato di emergenza, per un periodo di 12 mesi, in conseguenza degli eventi meteorologici che si sono verificati nel mese di dicembre 2019 nei territori della provincia di Messina con un primo stanziamento di 2,1 milioni di euro a carico del Fondo per le emergenze nazionali».
Così scrivono, in una nota, il Sottosegretario Alessio Villarosa (M5S) e la senatrice Barbara Floridia (M5S), che aggiungono: «Con l’ordinanza di protezione civile n. 713 del 17 novembre 2020 invece è stato nominato il Commissario per fronteggiare l’emergenza derivante dagli eventi meteorologici nella persona del Presidente della Regione Siciliana, Musumeci. Il commissario dovrà predisporre un primo piano di interventi, da sottoporre all’approvazione del Capo del Dipartimento della protezione civile, per utilizzare queste prime somme stanziate dal Governo a copertura delle spese di somma urgenza sostenute dalla protezione civile regionale e dai comuni e soprattutto dovrà realizzare, entro 60 giorni, un secondo piano di interventi con cui avrà la possibilità di richiedere ulteriori somme a disposizione per la copertura totale di tutti gli interventi da realizzare sul territorio legati ovviamente all’emergenza “Mareggiate 2019” che ha colpito in particolare i comuni di Barcellona Pozzo di Gotto e di Milazzo».
«Evitiamo speculazioni demagogiche di ogni genere su questo tema – continuano Villarosa e Floridia -, e ci spiace che il Sindaco di Milazzo Midili abbia prestato il fianco a dichiarazioni poco veritiere perchè il nostro impegno è stato concreto ed è stato solo ritardato, per quanto di competenza nazionale, da una pandemia mondiale che purtroppo ha rallentato l’iter della delibera fino ad ottobre di quest’anno. Adesso attendiamo solo che il Commissario Musumeci esegua quanto previsto dalla procedura di Stato d’Emergenza deliberata dal nostro Governo intervenendo così su tutte le opere legate alle mareggiate che hanno colpito la nostra costa nel dicembre 2019».
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp
blank