blank

Barcellona. Trecento tamponi, due soli positivi. Sollievo a Portosalvo

Due soli casi di positività al Covid-19 su oltre trecento tamponi. E’ questo il risultato dello screening condotto sulla popolazione di Portosalvo ed effettuato in modalità drive in davanti alla Chiesa Parrocchiale “San Giovanni Paolo II”. Il popoloso quartiere tira così un sospiro di sollievo e prova a mettersi alle spalle il timore di un focolaio. Un’organizzazione perfetta quella messa in piedi grazie al prezioso contributo della Croce Rossa Italiana e Club Radio CB – Anpas di Protezione Civile. E poi lo straordinario personale dell’Usca: gentilissimo, di una cordialità unica. E di una professionalità davvero esemplare. Eroi in tuta bianca, col volto coperto da una maschera che copre quel sorriso che la voce pacata descrive comunque. E poi Padre Vincenzo Otera, instancabile, a distribuire cornetti caldi alle prime auto in fila, puntualissime già dalle 9 e poi un pasto a tutti gli operatori impegnati. E’ il racconto di chi questo screening lo ha vissuto in prima persona, come cronista e come piccola parte di una comunità. Uno screening necessario per dipanare via ogni dubbio che era andato crescendo nei giorni scorsi. E a seguito del quale la consigliera comunale Antonella Lepro ha chiesto con forza l’esecuzione di tamponi rapidi nel popoloso quartiere.
L’Assessore Roberto Molino ha tenuto a ringraziare il personale dell’Asp, il responsabile dell’Usca di Barcellona Pozzo di Gotto, Giovanni Genovese e il personale tutto, i volontari di Protezione Civile e Croce Rossa, “puntuali nel mettere a disposizione le attrezzature per garantire la logistica, il personale dei servizi sociali che ha curato la raccolta delle prenotazioni e, dulcis in fundo, un Padre Vincenzo Otera, parroco della Parrocchia di San Giovanni Paolo II, che ha messo a disposizione della logistica i locali amministrativi della Chiesa ed ha offerto un pasto a tutti gli operatori impegnati”.
“Gli esiti dei tamponi – conclude il rappresentante della Giunta Municipale – ci dicono che non esiste un problema a Portosalvo. I due casi positivi ci invitano a mantenere alta l’attenzione e pertanto si invita la popolazione barcellonese ad usare rispetto delle regole e poi prudenza e buon senso nella gestione delle relazioni sociali”.
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp
blank
blank
blank