blank

Basket, Serie A2 – Rimonta incompleta, l’Orlandina battuta da Tortona 77-86

Dopo aver guidato la gara per dodici minuti, andando anche sul +10 (31-21) l’Orlandina cede sotto i colpi della corazzata Tortona, formazione attrezzata e di grande valore fisico e atletico.
I piemontesi vanno addirittura sul +17 sul finale di terzo quarto, ma i biancoazzurri dimostrano carattere e voglia di lottare fino alla fine, e si rifanno sotto fino al -4. Non riescono però a completare la rimonta, con un ottimo Sanders a tagliare le gambe ai padroni di casa nel finale.

Prossima sfida, per i paladini, sabato 5 dicembre alle 21:00, ancora tra le mura amiche del PalaFantozzi, contro Udine.

La cronaca della gara: 

Ad aprire le danze è Johnson con due punti da sotto, risponde Cannon, mentre Laganà e la tripla di Floyd portano l’Orlandina sul +5 (7-2). Fabi ne mette due, ma con Laganà, Bellan e l’appoggio di Johnson i paladini vanno sul +7 (13-6). Gli ospiti si riavvicinano con Fabi e Cannon, ma i biancoazzurri sono stretti in difesa e due azioni in transizione concluse da Bellan e Floyd valgono il +10 (20-10). Sono la tripla di Mascolo e il fallo antisportivo fischiato a Bellan ad interrompere il ritmo ai paladini e Tortona rientra con un parziale di 0-6 e con cinque punti di fila di Fabi fino al -2 (23-21), Floyd chiude il gioco da tre punti e l’1/2 di Fall in lunetta chiude il primo quarto sul 27-21.

I tap-in di Taflaj e Johnson valgono il nuovo +10 in avvio di secondo quarto (31-21), ma con un parziale di 0-11 firmato Ambrosin, Cannon, Sanders e Severini Tortona passa in vantaggio, per la prima volta nella gara, sul 31-32. Floyd è preciso in lunetta, così come Tavernelli dall’altra parte, e sono Ambrosin e Fabi a guidare gli ospiti fino al 10 (33-43). I paladini reagiscono e rispondono colpo su colpo: Fall e Floyd chiudono due azioni in contropiede, con Cannon e Mascolo i piemontesi sono ancora sulla doppia cifra di vantaggio e Laganà dalla lunetta manda le squadre negli spogliatoi sul 40-49.

La seconda metà di gara si apre con la tripla di Laganà e due punti di Bellan in penetrazione per il -4. Ma con un nuovo parziale di 0-10 firmato Cannon, Mascolo e Sanders, Tortona vola sul +14 (45-59), La formazione di casa prova a reagire con Johnson, ma Tortona è solida, e con l’inchiodata di Sanders in contropiede va sul +17 (48-65). In chiusura di parziale una flebile reazione dei padroni di casa chiude il parziale sul -13 (52-65).

In avvio di ultimo quarto Mascolo allunga ancora dalla media, ma i paladini non demordono e con Fall, Floyd, la tripla da otto metri di Gay e la schiacciata a due mani di Johnson tornano sul -8 (61-69). Gazzotti è preciso dalla linea dei 6,75, ma Capo d’Orlando è ancora viva: Moretti ne mette due, Johnson prima appoggia in penetrazione e poi mette la tripla, mentre lo splendido assist di Gay per Fall che inchioda a due mani dà fiducia e vale il -4 (70-74). Tortona prova di nuovo a scappare e la tripla di Sanders mette ancora due possessi tra le due formazioni a 1’11’’ dalla fine (72-79). C’è ancora speranza e Johnson mette la tripla, ma Sanders replica con la mano in faccia per il nuovo +7 (75-82). I tiri liberi finali servono solo ad aggiustare il punteggio: Mascolo e Fabi la chiudono sul 77-86.

Orlandina Basket – Derthona Basket 77-86 (27-21; 40-49; 52-65)
Orlandina Basket: Ravì n.e., Taflaj 2, Gay 3, Floyd 17, Laganà 10, Johnson 24, Del Debbio, Triassi n.e., Tintori n.e., Bellan 11, Fall 8, Moretti 2. Coach: Marco Sodini.
Derthona Basket: Sackey n.e., Cannon 13, Gazzotti 5, Ambrosin 10, Tavernelli 2, Fabi 16, Graziani, Mascolo 16, Severini 9, Sanders 15, Morgillo, Ciadini n.e.. Coach: Marco Ramondino.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp
blank
blank