lunedì, Novembre 30, 2020
blank

Galati Mamertino – Entrano nel vivo i lavori di consolidamento nella zona “Sant’Antonio”

Il Commissario Straordinario per la Mitigazione del Rischio Idrogeologico in Sicilia, grazie alle semplificazioni per lo sblocco dei cantieri e delle attività di progettazione a seguito della pandemia di Covid-19, ha autorizzato l’avvio dell’esecuzione delle indagini geognostiche, della redazione della relazione geologica definitiva, della progettazione definitiva, del coordinamento della sicurezza in fase di progettazione e della progettazione esecutiva, per i “Lavori di consolidamento centro abitato S. Antonio” del Comune di Galati Mamertino.

I professionisti sono già stati convocati preso l’Ufficio Tecnico per il verbale di consegna.

Il progetto prevede il consolidamento della zona in località Sant’Antonino per un importo complessivo di € 770.000,00.
La progettazione di livello definitivo dell’intervento è stata finanziata per un importo di € 38.923,00 a valere sul Fondo di Sviluppo e Coesione del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, e specificatamente sul “Fondo per la progettazione degli interventi contro il dissesto idrogeologico”, l’ente attuatore è il Commissario Straordinario per la Mitigazione del Rischio Idrogeologico in Sicilia.

La progettazione è stata affidata al Costituendo RTP costituito dll’ing. Pietro Mandanici (Capogruppo) e dai mandanti ing. Francesco Lo Presti, ing. Iolanda Maria Rita Mandanici, ing. Sebastiano Calpona, ing. Gabriele Di Bartolo, ing. Antonino La Scala, ing. Salvatore Romano, geol. Maria Helena Italiano.

È prevista una prima fase che in cui saranno eseguite le indagini geognostiche e redatta la Relazione geologica della durata massima di giorni 40, e una seconda fase della durata massima di giorni 50 per la redazione del progetto definitivo.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp
blank