Mistretta, è possibile riconvertire e potenziare l’ospedale “Santissimo Salvatore”?

ospedale-mistretta-1
“Sono vicina ai sindaci del distretto socio sanitario di Mistretta – con i quali mi confronto quotidianamente – che chiedono il potenziamento della rete ospedaliera del comprensorio e più posti Covid, mediante la riconversione del nosocomio di Mistretta. Ciò garantirebbe la copertura di una carenza strutturale rispetto ad altre zone del messinese.”
Questa la dichiarazione dell’assessore regionale agli enti locali Bernardette Grasso, che prosegue:
“Ho rappresentato all’assessore regionale alla salute Ruggero Razza quanto richiesto dagli amministratori, il quale sta già valutando con i propri uffici la fattibilità di quanto chiesto. Inoltre, ho chiesto all’assessore di inserire l’ospedale di Mistretta nel piano Covid.  La volontà del Governo regionale è di una totale collaborazione con gli enti Locali per ridurre i disagi delle comunità locali e contenere la seconda ondata epidemiologica”.
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp