mercoledì, Novembre 25, 2020
blank
Il borgo di Novara di Sicilia

Novara di Sicilia: il borgo è un cantiere aperto

Il centro montano è al momento un cantiere aperto.

Proseguono i lavori nella parte antica del borgo a cura della ditta “Teknopolis” di Rometta, per un progetto di riqualificazione urbana in piazza Abbate e via La Marmora. L’amministrazione di Gino Bertolami ha ottenuto dal Cipe 970 mila euro. Si sta procedendo alla pavimentazione, facendo emergere le “ciappe”, riesumando anche un tratto di vecchio ciottolato che era stato coperto. Altro intervento in fase di esecuzione è il restauro della chiesa di Maria Santissima dell’Annunziata, aggiudicato all’impresa “La Valle Costruzioni e Restauri srl” di Lecce. E’ stato finanziato dall’assessorato regionale alle infrastrutture per 800 mila euro. Ultimo intervento è quello della ristrutturazione del teatro comunale “Riccardo Casalaina”, a cura della ditta “Aveni srl” di Barcellona. La Regione ha stanziato 227 mila euro.

E in fase di completamento anche la manutenzione straordinaria nella chiesa Santa Maria La Noara nella frazione Badiavecchia a cura della ditta “Truscello Antonino” di Novara di Sicilia. E’ la prima chiesa che l’ordine dei Cistercensi, nel 1137, ha costruito in Sicilia, per la quale l’assessorato regionale infrastrutture e mobilità aveva disposto un decreto di finanziamento di 217 mila euro.

A breve sarà consegnato il cantiere per la riqualificazione dell’impianto di contrada San Basilio, dopo che il Coni ha stanziato un importo di 350 mila euro. Infine c’è l’attesa del decreto di finanziamento regionale di 1.250.000 euro per il ripristino del basolato in pietra arenaria locale, la regimentazione delle acque, la messa in sicurezza e la valorizzazione della strada interna. L’intervento si estende per circa 523 metri in via Nazionale.

 

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp
blank