sabato, Ottobre 31, 2020

Milazzo – Migliorano le condizioni dei due operai della Raffineria

Migliorano le condizioni dei due operai rimasti feriti martedì mattina, intorno alle 9,30, alla Raffineria di Milazzo.

Nei prossimi giorni i medici dovrebbero sciogliere la prognosi. Sul capoturno di 55 anni, rimasto ustionato agli arti superiori e al torace, si dovrà valutare lo sviluppo delle ustioni.

Sembra tuttavia che sia lui che il collega di 47 anni, che ha riportato ustioni minori, stiano rispondendo bene alle cure, anche se entrambi ancora scossi e provati per l’accaduto. I due, entrambi capiturno, stavano monitorando i lavori di bonifica di una pompa di carico di una pompa di carico affidati una ditta esterna specializzata. Attualmente i due sfortunati lavoratori si trovano ricoverati a Palermo.

Al Centro Ustioni di Catania non è stata trovata disponibilità di posti. L’accaduto fa riflettere circa la possibilità di dotare l’Ospedale “Fogliani” di Milazzo di un Centro Ustioni, soprattutto alla presenza di un polo industriale e di fronte al rischio di incidente rilevante.

E così L’Adasc ha lanciato un appello, spiegando che il Centro ustioni a Milazzo è fondamentale, sostenendo che questa richiesta viene fatta già dal 2013 agli enti competenti.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp