domenica, Ottobre 25, 2020

“Rosalia, Rosa mia”, l’installazione artistica di Cruciani per la patrona di Palermo

“Rosalia, Rosa mia” è il titolo dell’installazione nata da un’idea di Stefania Morici ed Angelo Cruciani con il supporto dell’Arcidiocesi e della Cattedrale di Palermo, del Comune e della Fondazione Sicilia.

Un modo per ringraziare colei che ha di nuovo salvato la città, come già fece nel 1624: Palermo ha combattuto e vinto contro la
peste del Terzo Millennio.

Angelo Cruciani ha deciso di offrire il suo omaggio alla Santa, nel giorno della festa religiosa alla sua patrona, venerdì 4 settembre. Nel pomeriggio ha programmato un’installazione urbana, una rosa enorme composta da duemila cuori di carta, che ha preso vita sul Piano della Cattedrale.

Un vero flashmob, di Street art e Land art; creativo, rock e delicato nello stesso tempo, proprio come la personalità di Cruciani che si è sempre professato in primis uno street artist, ma è anche uno degli stilisti più innovativi della sua generazione.

Un evento tanto memorabile che Papa Francesco ha rivolto alla comunità palermitana e ad Angelo Cruciani l’implorata benedizione apostolica.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp