domenica, Settembre 27, 2020
A sinistra Padre Calogero Tascone, a destra Padre Francesco De Luca

Naso – Cambio di parroco, al posto di Calogero Tascone arriva Francesco De Luca

Tra le nomine rese note nella giornata di sabato dal Vescovo della Diocesi di Patti, Monsignor Guglielmo Giombanco, c’è anche quella a Direttore Spirituale del Seminario Vescovile di Patti del parroco di Naso, don Calogero Tascone.

«A metà settembre dovrò lasciare la cura pastorale di Naso per essere Padre spirituale in Seminario», ha scritto Padre Calogero Tascone per salutare la comunità di cui è stato guida per ben 11 anni. «Non è un momento facile per me e, so con certezza, che non lo sarà per voi. Vi chiedo solo di accompagnarmi con la preghiera affinché ogni giorno possa continuare a fare la volontà di Dio, anche quando questa comporta fatica, rinunce, dolore, smarrimenti… per poter così ripetere: “nella tua volontà è la mia gioia, Signore”.»

Il nuovo Parroco di Naso sarà il padre Francesco De Luca.
32 anni, consacrato Sacerdote da Mons. Ignazio Zambito il 2 gennaio 2017, nella Basilica Concattedrale di Patti, padre De Luca è laureato in Scienze Storiche presso l’Università di Messina, è stato in Seminario a Patti dal 6 gennaio 2011 e nel corso del suo percorso vocazionale ha fatto esperienza nelle parrocchie di Patti, Gliaca di Piraino e San Piero Patti.

Queste le altre nomine di Monsignor Guglielmo Giombanco:

don Antonino Carcione, è nominato Parroco della Parrocchia Maria SS. Assunta in Cesarò, in sostituzione di don Nunzio Vasta che lascia per raggiunti limiti di età;

don Massimiliano Rondinella, è nominato Parroco della Parrocchia Maria SS. Annunziata in Frazzanò;

don Pierangelo Scaravilli, è nominato Vice Rettore del Seminario Vescovile di Patti.

don Placido D’omina, è nominato Rettore del Santuario di S. Calogero in San Salvatore di Fitalia.

Il Vescovo ha nominato inoltre don Vittorio Kandulna, sacerdote fidei donum proveniente dall’India, Vicario parrocchiale della Parrocchia S. Lucia in Mistretta.

Mons. Vescovo ringrazia i sacerdoti per la loro disponibilità ed augura un fecondo ministero di grazia e di comunione per le comunità loro affidate.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp