venerdì, Agosto 14, 2020

Messina – Forestale muore mentre si reca a spegnere un incendio. Aveva 67 anni

Un operaio forestale di 67 anni, Paolo Todaro, è deceduto ieri a San Filippo Superiore nel Messinese, dopo essere caduto in un dirupo mentre si recava a spegnere un incendio in quella zona. L’uomo è finito fuoristrada, probabilmente a causa di un malore. Per lui purtroppo non c’è stato nulla da fare.

La sua morte ha suscitato sdegno e commozione.

L’assessore regionale al Territorio e Ambiente, Toto Cordaro, in una nota esprime “profondo cordoglio per la morte dell’operaio e la vicinanza personale e istituzionale alla famiglia di tutto il governo regionale”.

Anche Il segretario generale della Cisl di Messina, Antonino Alibrandi, e la segretaria generale della Fai Cisl di Messina, Sabina Barresi, esprimono il proprio cordoglio per la morte dell’operaio della forestale: «Siamo attoniti e vicini ai congiunti perché faceva parte della grande famiglia della Fai Cisl di Messina – affermano Nino Alibrandi e Sabina Barresi – non si può morire a 67 anni, a pochi mesi dalla pensione, da precario e stagionale, nell’espletamento di un lavoro notoriamente difficile, impegnativo e logorante come quello dell’antincendio forestale. Perdiamo un amico, perdiamo uno di noi».

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp