Palermo, turista statunitense fugge per evitare il tampone

1012
Sicilia coronavirus

E’ accaduto a Palermo, nella giornata di ieri, quando ad un vacanziere statunitense, che si trovava in un albergo del centro, è salita la temperatura corporea al disopra dei 38 C.

Come da protocollo sono arrivati i sanitari per eseguire il tampone, ma l’uomo è fuggito.

I carabinieri, però, sono riusciti a rintracciarlo nei pressi del teatro Politeama. Il turista è stato quindi condotto all’ospedale Ingrassia, dove è stato eseguito il tampone come da prassi.

L’esito, come confermano dall’azienda sanitaria, è stato negativo al Covid-19.

(Fonte Ansa)