blank

Messina – Due tredicenni imbrattano il monumento ai Caduti in Piazza Unione Europea

Ha fatto scalpore a Messina lo spregevole gesto compiuto ieri nei confronti del monumento ai Caduti, sito in Piazza Unione Europea. Il monumento, che ricorda coloro che hanno sacrificato la loro vita in nome della Patria, è stato infatti completamente deturpato con frasi blasfeme, simboli e disegni di vernice spray che hanno coperto estese porzioni di superficie e dei bassorilievi.

Immediatate sono partite le indagini da parte della Sezione di Polizia Giudiziaria della Polizia Municipale che ha già individuato i responsabili: si tratta di due ragazze di giovanissima età (infra quattordicenni), che verranno convocate alla presenza dei genitori nelle prossime ore presso i locali dalla Caserma Di Maio per rispondere del grave gesto compiuto e dei danni arrecati al monumento.

Sebbene si tratti di minorenni la cui età prevede la non imputabilità nel processo penale, verranno comunque avviate le segnalazioni al Tribunale dei Minorenni e ovviamente si chiederà il risarcimento dei danni causati con le loro azioni. A tal proposito è già stato effettuato un primo sopralluogo tecnico e nei prossimi giorni si procederà con gli interventi di pulizia, previa stima dei costi.

“Grazie alla nostra polizia giudiziaria sono state individuate le autrici di questo imperdonabile gesto: sono due tredicenni! Perché a tredici anni si commettono simili infamie?” ha commentato il sindaco Cateno De Luca.

“Si conferma l’apprezzamento – si legge infine nel comunicato della comune Messinese – per la Polizia Municipale Sezione di Polizia Giudiziaria, guidata dal Responsabile Isp. Sup. Parialó con gli Isp. Anastasi, Munnia e Ag. Bertino, che , ancora una volta, ha svolto le indagini con grande celerità e prontezza, consentendo l’individuazione dei soggetti responsabili e confermando la professionalità e preparazione del personale operante.”

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp