blank

24 favorevoli e 36 contrari, l’ARS respinge la mozione di sfiducia a Musumeci

Con 36 voti contrari e 24 a favore, l’Ars ha respinto la mozione di sfiducia al Presidente della Regione Nello Musimeci, presentata dal Movimento 5 Stelle e sostenuta in aula dal Partito Democratico.

A votare la mozione sono stati anche Claudio Fava, iscritto al gruppo Misto, e Valentina Palmeri, capogruppo di Attiva Sicilia. Non hanno partecipato al voto, invece, gli altri quattro parlamentari di Attiva Sicilia, ed i parlamentari del gruppo Italia Viva.

Prima della votazione il governatore Musumeci ha ribadito di aver più volte sollecitato le forze di opposizione ad un dialogo costruttivo, ed ha chiesto di essere giudicato per il suo operato alla fine dei cinque anni di legislatura.

“La mozione di sfiducia rientra nel diritto dei parlamentari – ha detto Musumeci -, ma molti dei temi sollevati erano già stati chiariti dal sottoscritto nel dibattito di appena pochi giorni fa sull’attività di metà legislatura. Oltretutto questa mozione, evidentemente, non ha convinto neppure tutti i deputati che l’hanno presentata tanto è vero che alla vigilia del voto quattro deputati del Movimento 5 Stelle mi hanno rappresentato il loro imbarazzo, mi hanno detto che non sarebbero voluti arrivare alla presentazione della mozione, ma l’avrebbero ugualmente votata” ha detto il Presidente della Regione nel corso del suo intervento durante il dibattito d’aula.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp
blank