venerdì, Settembre 25, 2020
lampedusa

Migranti – Lamorgese e Gabrielli in visita a Lampedusa, tavolo di confronto con autorità locali

Il ministro dell’Interno Luciana Lamorgese e il capo della polizia Franco Gabrielli, sono giunti a Lampedusa questa mattina per un incontro con le autorità locali.

Proprio da Lampedusa la scorsa settimana, dopo un’ondata di sbarchi, il presidente della Regione Nello Musumeci ha chiesto lo stato d’emergenza anche perché la stagione turistica è stata pregiudicata dall’emergenza sanitaria per il Coronavirus. Gli isolani, da sempre popolo d’accoglienza, temono che l’emergenza immigrazione si traduca, per Lampedusa, nel concreto rischio contagio da Covid-19.

“Con la presenza del ministro degli Interni, Luciana Lamorgese, il governo ha fatto sentire una delle sue voci più autorevoli a Lampedusa. Con il capo del Viminale abbiamo discusso delle regole di accoglienza e di gestione dell’hotspot e dei trasferimenti, del trattamento delle imbarcazioni che arrivano in porto e anche di quelle affondate nei nostri mari che intralciano e danneggiano l’attività delle marinerie”. Lo ha spiegato il sindaco delle Pelagie, Totò Martello, dopo aver salutato la delegazione che ha visitato Lampedusa.

“Il ministro si è impegnata ad attivare un tavolo di confronto con altri ministeri per portare avanti un’azione coordinata che possa affrontare altri aspetti: dalla dichiarazione dello stato di emergenza per l’isola agli interventi legati alla crisi Coronavirus, fino allo sconfinamento nelle nostre acque territoriali di pescherecci nordafricani – ha aggiunto Martello – . Abbiamo avviato un dialogo diretto ed importante a 360 gradi e ringrazio il ministro Lamorgese per il suo impegno e per quanto il governo potrà fare di concreto per la nostra Lampedusa”. 

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp