domenica, Settembre 20, 2020

Messina, i problemi degli istituti superiori in relazione alla emergenza Covid-19

Le difficoltà logistiche degli istituti superiori della provincia di Messina in prospettiva del nuovo anno scolastico in relazione alla emergenza Covid-19.

Di questo si è discusso nel salone degli specchi di Palazzo dei Leoni, con i vertici istituzionali della Città Metropolitana ed i dirigenti scolastici. Nell’incontro odierno, che ha fatto seguito ad un monitoraggio che ha riguardato tutti gli istituti secondari di secondo grado di pertinenza della Città Metropolitana, hanno partecipato il sindaco metropolitano
Cateno De Luca, il capo di gabinetto Franco Roccaforte, il responsabile del servizio edilizia
metropolitana Nuccio Miceli ed una folta rappresentanza di dirigenti scolastici.

Gli interventi dei dirigenti hanno evidenziato i problemi che affliggono le scuole, primo fra tutti la cronica mancanza di aule, problema questo che aumenterà in maniera esponenziale a causa delle norme di distanziamento sociale previste per il contenimento del COVID-19: si è calcolato che con l’utilizzo di banchi monoposto negli Istituti superiori necessitano circa 300 nuove aule.

“Siamo consapevoli delle problematiche che affliggono gli Istituti scolastici, soprattutto in alcune zone del territorio provinciale ” ha dichiarato il Sindaco Metropolitano “cui faremo fronte, dapprima con una attenta opera di razionalizzazione delle risorse, e ove non verranno individuate altre soluzioni, anche con il ricorso alla locazione di immobili. Supporteremo le attività didattiche, cercando di evitare il ricorso alla cosiddetta didattica a distanza. Entro questa settimana avremo il quadro complessivo della situazione, e già nella prossima avvieremo tutti gli interventi necessari per i quali abbiamo una disponibilità finanziaria di circa 3 milioni di euro, da utilizzare per tutti i 65 plessi di competenza della Città Metropolitana, in modo da assicurare un regolare avvio delle attività scolastiche”

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp