Pace del Mela – Maltrattava la compagna e i figli, costretti a non uscire di casa. Arrestato 47enne

387

È finalmente finito l’incubo di una donna, costretta per sette mesi a subire vessazioni fisiche e morali, fino ad essere indotta a non uscire di casa.

A porre fine alle violenze sono stati i Carabinieri della Stazione di Pace del Mela, che hanno arrestato il convivente, un 47enne di Pace del Mela, C.M. le sue iniziali, già noto alle forze dell’ordine, ritenuto responsabile del reato di maltrattamenti contro familiari o conviventi.

L’ordinanza di custodia cautelare in carcere è stata emessa dal Gip del Tribunale di Barcellona Pozzo di Gotto a seguito dell’attività investigativa coordinata dal Sostituto Procuratore Rita Barbieri, iniziata lo scorso maggio, dopo un intervento effettuato da una pattuglia dei Carabinieri a seguito della segnalazione di una lite in un condominio a Pace del Mela.

In quell’occasione l’arrestato, in evidente stato di alterazione psicofisica dovuta all’abuso di bevande alcoliche, stava litigando con un condomino, colpevole di ospitare la propria convivente con i figli.

La donna infatti, dopo aver intrattenuto una relazione sentimentale con l’arrestato dall’ottobre 2019, aveva chiesto ospitalità al vicino di casa in quanto esausta dai maltrattamenti subìti. I Carabinieri sono riusciti a ricostruire diversi episodi delittuosi che la donna aveva subìto nel corso della convivenza, durata sette mesi, documentando un ambiente domestico sconcertante, in cui erano costretti a vivere la donna e i propri figli, nati da una pregressa relazione.

La Procura di Barcellona Pozzo di Gotto è riuscita in poco tempo a documentare un quadro indiziario grave e tale da consentire l’emissione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere.

Pertanto l’uomo è stato arrestato dai Carabinieri e ristretto presso la Casa Circondariale di Barcellona Pozzo di Gotto.