Caronia – Degrado e condizioni di sicurezza insufficienti per le strade urbane del comune

585

Degrado e condizioni di sicurezza insufficienti per le strade urbane del Comune di Caronia. Con una interrogazione a risposta scritta all’ARS, a firma dei deputati del gruppo “Attiva Sicilia”  – primo firmatario Mangiacavallo e poi Foti, Palmeri, Tancredi e Pagana – si accendono i riflettori sulla sicurezza della viabilità secondaria regionale.

I deputati chiedono quali iniziative, provvedimenti e sollecitazioni alle autorità locali competenti il Governo regionale intenda intraprendere per risolvere le criticità legale alle infrastrutture viarie secondarie. Nel documento si fa espresso riferimento alle strade di competenza comunale e provinciale e in particolare alle vie interne delle borgate di Piana e Canneto e alla strada provinciale di Marina di Caronia la cui viabilità in più punti presenta numerose crepe e buche che non consentono il transito dei veicoli in sicurezza, evidenziando la precarietà delle condizioni di queste arterie, con punti in cui il manto stradale è del tutto assente, tanto da rendere la rete viaria particolarmente pericolosa per il transito dei mezzi ed il quotidiano passaggio veicolare degli automobilisti.

A dare impulso all’inziativa è stato il giovane caronese Alessandro Magistro, già impegnato sul fronte politico come presidente della consulta dei Nebrodi e dell’assemblea delle consulte giovanili siciliane, oggi collaboratore parlamentare dello gruppo “Attiva Sicilia.” “Un emozione aver dato input a tale causa,” commenta Magistro sulla sua pagina face book “in parlamento regionale e’stata depositata la prima interrogazione al Governo Regionale per chiedere un intervento e un confronto serio sullo stato di degrado del manto stradale di tutte le frazioni di Caronia”.

E mentre si attende di conoscere l’esito dell’atto ispettivo, un’altra annosa criticità torna a far discutere i caronesi residenti nella frazione Marina. Secondo quanto si legge in un avviso pubblicato dal Comune, giustificato dalla penuria di acqua e dall’aumentato consumo idrico, i cittadini della frazione da domani vedranno l’ennesimo razionamento di acqua durante la stagione estiva. Il servizio di distribuzione sarà attivo a giorni alterni tra la zona di Pietragrossa, Ponte Bruca e Chiappe e quella del Lungomare, Nunziatella e Via Marco Polo.