Palermo – Guarita la donna che ha partorito mentre era in coma, Hafiza vince la battaglia contro il Covid-19

1336
Foto ANSA

Ha un lieto fine la storia di Hafiza, 34 anni, la donna originaria del Bangladesh, che ha partorito mentre era in coma farmacologico a causa del Coronavirus.

La donna originaria del Bangladesh, ma residente a Palermo, era tornata da Londra facendo scalo a Roma, a metà maggio. Dopo aver avvertito i primi sintomi era stata ricoverata all’Ospedale Cervello di Palermo, nel reparto di terapia intensiva. Le sue condizioni erano rapidamente peggiorate e i sanitari avevano deciso di effettuare un taglio cesareo urgente alla trentesima settimana.

L’11 giugno nacque nata così la piccola Raisha, che adesso si trova ricoverata all’ospedale di Taormina, per una lieve anomalia congenita cardiaca. Dopo il parto cesareo, Hafiza era stata sedata e posta dai medici in coma farmacologico, poi finalmente il risveglio.

“La paziente ha avuto un ottimo e sorprendente recupero dopo il parto – dichiara all’ANSA Baldo Renda, primaria della unità di terapia intensiva e rianimazione dell’ospedale ‘Cervello’ di Palermo – ora respira autonomamente, si alimenta in modo regolare e le funzioni vitali sono nettamente migliorate. Nei prossimi giorni sarà trasferita presto nel reparto di pneumologia perché ha subito la tracheotomia pertanto deve completare il percorso di riabilitazione respiratoria come previsto in questi casi. Siamo molto ottimisti e ci auguriamo che presto possa riabbracciare la sua piccola Raisha”, conclude il primario.