lunedì, Ottobre 26, 2020

Sant’Agata M.llo – Il ricordo di Cettina Gentile, ad un anno dal tragico incidente

E’ passato un anno dalla scomparsa di Cettina Gentile, l’impiegata santagatese che perse la vita nella notte del 16 Giugno 2019, in un gravissimo incidente stradale lungo la strada provinciale 162, in contrada Giancola.

Cettina ed il marito avevano trascorso, felici, quel sabato sera in un noto lido estivo di Sant’Agata Militello. Amavano ballare il liscio ed ogni fine settimana si incontravano con gli amici di vecchia data, per condividere quella loro passione. Poco prima della fine della serata, la coppia decise di lasciare il locale e tornare a casa. Fu proprio nel momento in cui i due avevano appena attraversato la strada, che un’auto – una Citroen C1 guidata da una giovane torrenovese – colpì violentemente Cettina, sbalzandola sull’asfalto e strappandola dalle braccia del marito. La 61 enne fu portata poi in ospedale con l’ambulanza, ma purtroppo, non c’è stato nulla da fare.

Da lì, i rilievi di rito effettuati dai Carabinieri di S. Agata di Militello per capire la dinamica del sinistro e le indagini, che tutt’oggi, non hanno portato ad una risoluzione.
Cettina Gentile – per gli amici Ketti – era un’impiegata amministrativa dell’ITIS Torricelli di S.Agata, era conosciuta da tutto il plesso scolastico, ma anche dalla comunità parrocchiale della chiesa S.Lucia e S.Francesco, che frequentava abitualmente, e non solo. Chiunque custodisce un bel ricordo di quella donna che aveva sempre il sorriso stampato in faccia. Era cordiale e socievole con tutti, amava suo marito, i suoi figli.

Cettina è una vittima della strada, l’ennesima. Ha visto il suo futuro frantumarsi in un secondo, quello dell’impatto con l’auto. Una vera tragedia che ha colpito lei, la sua famiglia, i suoi amici, i concittadini, e che non può, non deve essere dimenticata. Ad un anno dalla sua scomparsa, oggi 16 Giugno verrà celebrata una messa nel ricordo di Cettina Gentile, alle ore 18.30, alla chiesa San Francesco di Sant’Agata. Sarà un’occasione per pregare e ricordarla, assieme ai suoi cari.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp