Mazzarrà Sant’Andrea – Colpito nuovamente l’Assessore Costa, incendiata un’altra auto

768

E’ stata incendiata un’altra auto a Mazzarrà Sant’Andrea ed è la seconda volta che viene colpito l’assessore comunale Antonio Costa. A distanza di un mese esatto dal primo incendio doloso che danneggiò una Fiat 500 Cabrio, ora è stata data alle fiamme una Fiat Panda. Era parcheggiata in piazza Umberto I, come l’altra auto incendiata nella notte tra il 2 ed il 3 maggio scorso, nei pressi dell’abitazione dell’assessore.

Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco del distaccamento di Milazzo e i carabinieri della compagnia di Barcellona; quest’ultimi stanno intensificando le indagini, già avviate dal primo episodio. In quell’occasione fu proprio l’assessore Costa ad accorgersi del fuoco; stava chiudendo il balcone della sua abitazione, che è proprio a ridosso della piazza centrale, per andare a dormire, quando ha notato alcuni bagliori provenire dal posto dov’era parcheggiata la sua auto.

Scese in strada velocemente con un estintore e grazie alla tempestività del suo intervento, riuscì a domare le fiamme, a limitare i danni e soprattutto ad evitare che l’auto esplodesse. Poco dopo ha avvertito i militari della sezione radiomobile della compagnia di Barcellona e anche quelli della stazione di Furnari, competente per il territorio. I militari hanno già sentito l’assessore Costa che ha presentato denuncia.

Da indiscrezioni emerse a suo tempo sembra che l’incendio dell’auto potesse essere riconducibile alle tensioni sociali che si stavano vivendo a livello locale e dunque collegate alle conseguenze determinate dalla pandemia. Il sindaco Carmelo Pietrafitta chiamò il Prefetto di Messina Maria Carmela Librizzi, per esporre i fatti accaduti ricordando come quell’episodio non avesse precedenti da quando, nel novembre 2017, si è insediata a palazzo comunale la sua giunta.