sabato, Novembre 28, 2020
blank

Brolo, azzerato decreto ingiuntivo per oltre 483 mila euro

Accolta l’eccezione di incompetenza territoriale e da qui il decreto ingiuntivo è nullo. Così ha deciso il giudice del tribunale di Bologna Elisabetta Candidi Tommasi, nella vicenda in cui il comune di Brolo si è opposto al decreto ingiuntivo emesso dal Tribunale di Bologna, chiesto ed ottenuto da “Hera Comm srl Unipersonale” per l’importo di oltre 483 mila euro, quale corrispettivo per la fornitura di energia elettrica al comune tirrenico.

L’avvocato Natale Bonfiglio, che rappresenta il comune di Brolo, ha eccepito l’incompetenza territoriale del tribunale di Bologna a favore del Tribunale di Patti. Per il giudice l’eccezione è fondata. Per l’azienda il foro competente in via esclusiva sarebbe stato quello di Bologna; per il giudice invece il rapporto è sorto nel luogo in cui è stata erogata l’energia elettrica, destinata ai locali del comune brolese.

Non solo, ma è stato disposto che il decreto ingiuntivo è nullo, perchè emesso da un giudice incompetente. Questo, alla fine, il dispositivo del giudice del tribunale di Bologna, che ha dichiarato la propria incompetenza a favore del Tribunale di Patti; da qui proviene la nullità del decreto ingiuntivo e poi la condanna per l’azienda a pagare oltre 11 mila euro a titolo di spese di giudizio.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp
blank