mercoledì, Agosto 12, 2020
pizzo vicino
Carabinieri

Sicilia – “Ho ucciso mia moglie con un fermacarte”, Femminicidio a Niscemi, il marito si costituisce

Nuovo femminicidio in Sicilia. Stamani, poco dopo le 8, a Niscemi, paese di 26mila in provincia di Caltanissetta. La vittima è Giuseppa Pardo, una casalinga di 66 anni. A ucciderla, con un colpo di tagliacarte alla gola, è stato il marito, Vincenzo Buccheri, di 67 anni, pensionato, ex venditore ambulante, che subito dopo si è costituito nella locale caserma dei carabinieri. Teatro del delitto l’abitazione dei due, in via Manzoni, nel quartiere “Cimitero”, alla periferia nord del paese. Inspiegabile, per i vicini, il movente dell’uxoricidio. Negli ultimi tempi pare che Vincenzo Buccheri abbia manifestato i segni preoccupanti di seri disturbi mentali.

Si è presentato in caserma con i vestiti ancora sporchi di sangue. “Ho ammazzato mia moglie”, ha detto ai militari della stazione. Quando i militari sono giunti al piano terra della palazzina in via Falcone hanno trovato la donna distesa sul letto in una pozza di sangue e con un tagliacarte ancora conficcato nel collo.

L’uxoricida si trova in questo momento in stato di fermo nella caserma dei carabinieri, a disposizione del sostituto procuratore di Gela Mario Calabrese.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp