giovedì, Ottobre 29, 2020

Capo d’Orlando, divieto di avvicinamento per un 43enne accusato di stalking

Era stato arrestato dai Carabinieri di Capo d’Orlando e ristretto alla misura cautelare degli arresti domiciliari domenica scorsa, 10 maggio, per l’ipotesi del reato di stalking nei confronti della ex compagna.
Oggi, in sede di convalida, l’uomo, un 43enne orlandino, è stato scarcerato e rimesso in libertà, con la sola misura del divieto di avvicinamento e comunicazione con la persona offesa.

A decidere per la misura meno afflittiva, rispetto a quella degli arresti domiciliari, richiesta dal pm, Andrea Apollonio, è stato il GIP del Tribunale di Patti, dott. Eugenio Aliquò.

L’uomo, difeso dall’avvocato Pablo Magistro, non dovrà avvicinarsi alla donna, né alla sua abitazione o al suo luogo di lavoro. Disposta anche la prescrizione di non comunicare con lei, attraverso qualsiasi mezzo, e di mantenersi ad una distanza non inferiore a 200 metri nel caso di incontro fortuito.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp