domenica, Ottobre 25, 2020

Saponara, il ricorso al Tar per il consolidamento della frazione Scarcelli

Si discuterà nel mese di marzo del 2021 l’udienza di merito del ricorso presentato dal comune di Saponara contro il commissario regionale di governo contro il dissesto idrogeologico. Così hanno deciso i giudici della prima sezione del Tar di Palermo.

Il comune di Saponara, rappresentato dall’avvocato Giovanni Marchese, ha chiesto  l’annullamento della deliberazione regionale 283 del 8 agosto 2019, con cui la Regione ha rideterminato la somma stanziata dal “Patto per il Sud” per l’esecuzione del progetto per la messa in sicurezza del centro abitato della frazione di Scarcelli, riducendola da 4.200.000 euro a circa 487 mila euro, relativa alla sola progettazione esecutiva.

Nella frazione Scarcelli, nel novembre 2011, si verificò una devastante alluvione che provocò morti e distruzione.

Per il Tar “le esigenze di tutela del comune ricorrente appaiono maggiormente tutelabili mediante la sollecita fissazione nel merito del ricorso”. Da qui la fissazione della trattazione di merito del ricorso la prima udienza pubblica del mese di marzo 2021.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp