blank

Coronavirus – Torrenova verso il “contagio zero”. Si alleggeriscono le restrizioni

Torrenova va verso il “contagio zero”. Lo ha detto il Sindaco Salvatore Castrovinci durante una diretta facebook oggi pomeriggio. La cittadina tirrenica va, quindi, verso l’alleggerimento delle misure restrittive sin qui adottate.

Il primo cittadino ha infatti annunciato che negli scorsi giorni sono stati eseguiti 11 tamponi e tutti hanno dato esito negativo. Le persone sottoposte a tampone che hanno ricevuto il risultato sono 7 soggetti rientrati dopo il 14 marzo che hanno completato il periodo di quarantena imposto dalla normativa vigente e che a completamento dell’iter hanno eseguito il tampone, mentre due persone erano soggetti legati al focolaio di Villa Pacis e altre due erano, invece, entrate in contatto indiretto con persone affette da covid-19.

9 persone, invece, hanno completato il periodo di isolamento fiduciario e sono in attesa di effettuare il tampone.

4 le persone che hanno effettuato il tampone e sono in attesa di esito. Tra loro Federico Ciardo il primo positivo al covid-19, contratto nel focolaio di S. Marco d’Alunzio ed in isolamento da oltre un mese. L’operatore sanitario che ha già effettuato il primo tampone è adesso in attesa del secondo tampone per stabilire la guarigione definitiva dall’infezione. Altro esito si attende, invece, per altro operatore sanitario in servizio presso l’ospedale di S. Agata Militello, dove nelle scorse settimane erano stati rilevati casi di positività al covid-19. Insieme ai due sanitari, in attesa di effettuare tampone altre due persone, rientrate a Torrenova il dopo 4 aprile che hanno completato il periodo di isolamento, ma resteranno in quarantena fino all’sito del tampone stesso.

Tutti i cittadini torrenovesi che sono ricoverati in ospedale dopo la chiusura della RSA Villa Pacis di S. Marco d’Alunzio sono in buone condizioni.

Una situazione che consente, quindi, un alleggerimento delle misure fortemente restrittive sin qui adottate dal sindaco, a partire dalla riapertura, già da martedì prossimo, delle strade di accesso al centro cittadino sino ad oggi chiuse con blocchi fissi: via Tasca, Via Benedetto Caputo, Via Meli sulla SS 113 e via Rosmarino, nel tratto che conduce a S. Agata Militello. Verrà inoltre riaperto anche il varco di accesso di Via Maurizio Gorgone.

Da domani le attività commerciali autorizzate a rimanere aperte da DPCM, potranno protrarre l’orario di apertura sino alle 19. Le attività di rivendita dei generi alimentari rimarranno chiuse domenica, il 25 aprile e il primo maggio. Le attività di ristorazione saranno autorizzate alle consegne a domicilio domenica e festivi e i privati potranno accedere ai terreni agricoli per la cura dell’orto o lavori di manutenzione, una sola volta al giorno ed un solo componente a famiglia e solo nei giorni feriali.  Le disposizioni si adeguano alla normativa regionale per quel concerne attività sportiva, animali d’affezione e uscite di persone con disabilità, accompagnate. Al via la manutenzione dei lidi per la preparazione alla stagione balneare. Buone nuove anche per quanto riguarda i cantieri pubblici. Ripartono la prossima settimana il cantiere di realizzazione del lungomare che congiunge Torrenova a Capo d’Orlando e il completamento del cimitero. Dopo il 3 maggio saranno firmati i contratti per i lavori di rifacimento di Piazza Mare, le vie circostanti, i sottoservizi e la pubblica illuminazione di c.da Mare; partiranno anche i lavori di efficientamento energetico dell’asilo nido e della scuola materna di via Meli, nonché quelli di riqualificazione del campetto annesso alle scuole medie.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp
blank