giovedì, Novembre 26, 2020
blank

“Personale ad hoc per il trasporto dei dializzati al “Barone Romeo” di Patti!”

Si adottino precise precauzioni – personale dedicato – per chi è adibito al trasporto dei pazienti che effettuano trattamento di dialisi trisettimanale presso il reparto di nefrologia dell’ospedale “Barone Romeo” di Patti.

Questo il senso della nota inviata all’assessore regionale della salute Ruggero Razza, al direttore generale dell’Asp di Messina Paolo La Paglia, al direttore sanitario dell’Asp Domenico Sindoni e al direttore del distretto sanitario di Patti Francesco Catalfamo. E’ stato evidenziato come i pazienti dializzati, per ovvi motivi, non possono restare a casa per contribuire a limitare la diffusione dell’emergenza Covid-19.

Il trasporto dal loro domicilio all’ospedale e viceversa è affidato ad associazioni che ogni giorno garantiscono all’intera comunità anche altri servizi importanti –  funerari, trasporto per conto di strutture ospedaliere, socio­sanitarie, riabilitative e assistenziali, volontariato – impiegando chissà anche lo stesso personale.  E visto che il  trattamento emodialitico avviene all’interno di stanze comuni, è opportuno mettere in atto per il trasporto ulteriori precauzioni – l’impiego di personale dedicato, rispetto alle misure già adottate e cioè la pulizia e la sanificazione degli autoveicoli, uso dei dispositivi di protezione individuale.

Tutto questo per cercare di limitare le possibilità di contagio ed il rischio che la diffusione del virus si propaghi anche all’interno dei centri di trattamento, mettendo in concreto pericolo la vita delle persone che svolgono il trattamento e di tutti gli operatori sanitari adibiti a questo servizio.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp
blank