venerdì, Settembre 25, 2020

Le mascherine scarseggiano? I comuni messinesi utilizzano il “Fai da te”

Le mascherine scarseggiano? E allora i comuni si attrezzano e fanno di necessità virtù. A Barcellona Pozzo di Gotto, grazie a una donazione di stoffa da parte della ditta Startex di Calatabiano, la ditta Tukor ha risposto all’appello del Comune e realizzerà mascherine in tessuto riutilizzabili.

L’ente di Palazzo Longano ha rivolto un grazie alle due aziende e anche alla Tesab di Olivarella che ha donato delle mascherine riutilizzabili che saranno distribuite a chi, prima linea, ha più necessità di protezione. Stesso sistema sarà utilizzato a Spadafora, dove il Comune ha ricevuto dalla stessa Startex una donazione di tessuto che, già in queste ore, le donne di buona volontà del paese stanno trasformando in mascherine che saranno successivamente distribuite alla cittadinanza.

A Torregrotta, le donne abili nel cucito stanno trasformando in presidi di protezione individuale il tessuto donato dalla Flexdor. Anche l’Amministrazione Comunale di Condrò, ricevuto sponda dalle donne del paese dopo il dono ricevuto dalla Stiltex di Calatabiano e dalla Ditta Cipriotti Tende e Strutture di Randazzo. A Valdina, invece, nelle giornate di oggi e domani, l’Amministrazione Comunale distribuirà opuscoli informativi e una mascherina a famiglia dopo essersi procurato uno stock di presidi chirurgici.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp