Da Brescia fino in Puglia, incastrati dalle telecamere con il trolley a seguito

1688
Avevano noleggiato un furgone per viaggiare da Brescia fino in Puglia, insieme ad altri cinque colleghi, lunedì scorso, 23 marzo.
Si erano fatti lasciare al casello autostradale di Molfetta, forse per eludere i controlli, e si erano avviati verso le loro case con il trolley al seguito. Ad incastrarli le telecamere di sicurezza della città, che li hanno immortalati mentre giravano a piedi.
Si tratta di sette operai residenti nella citta lombarda ma originari di Molfetta e Terlizzi: quando le loro aziende hanno chiuso hanno deciso di violare le regole e tornare in Puglia.
Erano riusciti ad attraversare l’Italia nonostante il divieto di spostamento da comune a comune, ma sono stati traditi dall’ultimo chilometro, fatto a piedi: sono stati individuati e denunciati dalla Polizia locale di Molfetta grazie alle telecamere della centrale operativa del comando.
I sette (compresi gli altri cinque successivamente fermati dai carabinieri) sono stati denunciati per aver violato l’articolo 1 del Decreto del presidente del consiglio dei ministri del 22 marzo.