Morto di coronavirus a 65 anni il direttore del Parco archeologico di Siracusa

1455

Il presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci esprime profondo cordoglio per la morte del 65enne Calogero Rizzuto, direttore del Parco archeologico di Siracusa, deceduto stamane a causa del coronavirus.

«Lo avevo conosciuto alcuni mesi fa – dice Musumeci – apprezzandone, da subito, le sue qualità umane e professionali, per questo motivo lo avevo nominato per rilanciare l’area archeologica aretusea. Con la sua scomparsa, la Regione perde un dirigente serio e capace. Alla famiglia vanno le condoglianze del governo regionale».

La notizia è arrivata come un pugno allo stomaco. Era ricoverato in terapia intensiva a Siracusa da metà marzo, dopo essere risultato positivo al coronavirus.

Dopo aver manifestato alcuni sintomi, si era sottoposto al tampone ed è stato trasferito a Siracusa, nel reparto di terapia intensiva riservato ai casi più critici di Covid-19.

Originario di Rosolini, 65 anni, aveva assunto da diversi mesi la guida del parco archeologico di Siracusa. Aveva subito impresso un passo deciso per la crescita del parco. Uomo di cultura e pragmatico, aperto al confronto, in passato aveva guidato la Soprintendenza di Ragusa e, ad interim, quella di Siracusa.