I compensi degli operai del comune di Brolo al servizio sanitario

680

La scelta degli operai del comune di Brolo “Saranno cento euro o cinquecento, oggi non lo sappiamo, ma noi tre quei soldi li daremo al servizio sanitario, agli eroi sociali che ci stanno aiutando a superare quest’emergenza”.

Una scelta che sa di impegno civile e sociale.

Loro, Nino Ottaviano, Massimo Pizzino e Enzo Caputo, sono i tre operai del comune di Brolo, ai quali attualmente, non solo in questo momento di crisi, vengono affidati, in splendida solitudine, i servizi esterni comunali, quelli legati alla manutenzione, all’affissione dei manifesti, agli interventi urgenti compreso il verde.

Storie diverse alle spalle, ma oggi uniti dalla voglia di fare qualche cosa che va oltre la normale routine dell’impegno lavorativo. Così devolveranno quanto in questa emergenza sociale e sanitaria gli verrà riconosciuto quale bonus, al servizio sanitario.

Individueremo in questi giorni il soggetto destinatario di questa certamente esigua donazione, ma certamente sarà uno tra quelli che in prima linea in queste ore lavora per noi tutti.

“Anche noi – evidenziano Nino, Massimo e Enzo – oggi stiamo lavorando, siamo i tre, e lo facciamo sapendo che lo dobbiamo fare. Non è tempo di rivendicare più idonee attrezzature, sappiamo arrangiarci, nè recriminare sulla mancanza di colleghi che hanno fatto altre scelte, non ci sentiamo nè eroi nè altro, ma semplicemente Uomini con la propria coerenza e dignità.”

Sicuramente un bell’esempio. Da seguire.