blank

Ignobile gesto al Policlinico di Palermo, derubati medici e infermieri

Un gesto deplorevole, vergognoso, ignobile. Mentre medici e infermieri sono in corsia, a lavoro, rischiando la propria vita per salvare quella altrui, ieri sera intorno alle 20:30 i ladri hanno scassinato gli armadietti del Policlinico di Palermo, rubando portafogli e cellulari.

È evidentemente sembrato un momento propizio ai ladri. Il momento in cui il personale sanitario è assorbito completamente dalle urgenze.

E l’allarme è ancora più preoccupante, dato che è la seconda volta in due giorni che il Policlinico di Palermo viene preso di mira.

Due giorni fa, infatti, era toccato al reparto di Chirurgia d’urgenza, e ieri è stata la volta della Chirurgia plastica.

Qualcuno è riuscito a entrare in uno spogliatoio che si trova al secondo piano del reparto, portando via portafogli ed effetti personali lasciati lì da medici e infermieri. Un secondo episodio a distanza ravvicinata che vede finire nel mirino i sanitari impegnati nell’emergenza Covid-19.

Un gesto deplorevole, che vaa minacciare ulteriormente la tranquillità e la serenità di chi lavora giorno e notte, incessantemente, per provare a contrastare l’avanzata del Coronavirus, che ha messo in ginocchio l’Italia e si prepara a fare lo stesso con l’Europa intera.

I Carabinieri, immediatamente giunti sul posto, hanno raccolto la denuncia delle vittime del furto, invitandole a integrare il verbale dopo un controllo accurato per capire quali fossero gli oggetti o i documenti mancanti. Al vaglio le immagini di alcune telecamere nella speranza che possano aver ripreso elementi utili per le indagini.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp
blank