mercoledì, Giugno 29, 2022

Messina, calci e pugni all’anziana nonna se non cedeva alle richieste di denaro

SONY DSC
SONY DSC

Ha costretto l’anziana nonna a cedere alle sue richieste di denaro, minacciando di aggredirla se non fosse stato accontentato. Per questi motivi i carabinieri della Stazione di Messina Bordonaro lo hanno arrestato per estorsione e lesioni personali aggravate.

Si tratta di un 32enne messinese, nei cui confronti è stata data esecuzione di un’ordinanza di applicazione della misura cautelare in carcere emessa dal gip del Tribunale di Messina. Sono stati i carabinieri che hanno ricostruito in tempi rapidi ciò che è accaduto, il clima di sottomissione e paura in cui versava la donna e lo stato di avvilimento e disagio in cui è stata costretta a vivere per mesi. L’uomo, spinto dal bisogno di denaro, a fronte delle resistenze manifestate dall’anziana, l’ha colpita con calci, pugni, schiaffi e continuando ad infierire su di lei anche quando si trovava a terra. Da ultimo non ha esitato ad afferrarla per il collo in modo tale da farle perdere il respiro.

Per questi fatti l’uomo è stato arrestato e condotto in carcere a Gazzi. Un risultato reso possibile dalla fiducia riposta dalla vittima nei confronti dell’autorità giudiziaria e delle forze dell’ordine, che ha consentito un rapido intervento.

Facebook
Twitter
WhatsApp