blank

Coronavirus: Capo d’Orlando, niente musica o altro intrattenimento nei locali

Il Decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri del 4 marzo finalizzato a contenere  la diffusione dell’epidemia del nuovo coronavirus e la circolare del Ministero dell’Interno del 5 marzo, tra l’altro, sospendono fino al 3 aprile tutti gli avvenimenti, pubblici e privati, che prevedono un affollamento di persone tale da non consentire il rispetto della distanza di sicurezza di almeno un metro.

A tal proposito, il Commissariato di Polizia di Capo d’Orlando ha inoltrato una nota con cui chiede al Sindaco Franco Ingrillì di invitare i gestori di locali pubblici di evitare servizi quali filodiffusione o intrattenimenti simili che servono a richiamare ulteriori avventori.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp
blank